Raduno dei Venturieri

Raduno dei Venturieri

PDFStampa

Save the date

XIV Raduno de I Venturieri

Venezia dal 25 al 27 maggio 2018

Cari amici, quest’anno ricorre il trentesimo dalla fondazione della nostra Associazione, e vogliamo festeggiarlo in modo speciale: con un Raduno , il quattordicesimo, che terremo presso il “SANT'ELENA MARINA IN VENICE”, appunto a Venezia, luogo storico e magico, dove tutte le barche ”con l’anima” sono invitate, e tutti gli appassionati potranno visitarle e partecipare ad un convegno in ricordo di Gian Marco Borea d’Olmo, fondatore e mentore della nostra Associazione. Vi aspetto in banchina !

Marco Pozzi

Presidente de I Venturieri --------------------------------------------------------- guarda la locandina dell'evento

Chi sono I Venturieri

Da trent’anni l’Associazione accomuna appassionati della cultura marinaresca ed armatori di barche “con l’anima” - tradizionali, classiche, d’epoca o autocostruite - con coloro che, non disponendo di imbarcazioni, sognano comunque di andar per mare. I Venturieri proseguono così le attività promosse a partire dagli anni ’70 dal loro fondatore Gian Marco Borea d’Olmo; un uomo che ha lasciato un’impronta indelebile nei suoi discepoli e collaboratori.

In quegli anni infatti le crociere scuola sul Vistona diedero la possibilità a molti appassionati di accostarsi al mare ed alla vela secondo modi più appaganti di quelli offerti dalla nautica usuale, scoprendo così il fascino ricco e mutevole di navigare su imbarcazioni e lunghi itinerari che meglio si rapportano con le tradizioni della marineria velica.

Ma non solo navigazioni da diporto che tuttora effettuiamo sia in mediterraneo che negli Oceani (in questi giorni il nostro sloop Magic è approdato in Sud Africa dopo aver attraversato Atlantico, Pacifico ed Indiano),I Venturieri hanno anche collaborato con: L'omonimo Cantiere Nautico di Valli di Chioggia per la costruzione di barche classiche, il restauro di barche d'epoca e corsi per autocostruttori Istituto di biologia marina Tethys di Milano nel 1988 -'89 -'90 per il monitoraggio e censimento dei cetacei in Mediterraneo Università Federico 2° di Napoli per ricerche in biologia marina 1989 -'90 Arpav "Campagna Veneto d'aMare" per il monitoraggio dell’inquinamento e la sensibilizzazione al rispetto del mare 2008 Assistenza all'incontro delle "Vele Latine" del Tirreno con le "Vele al Terzo" dell'Adriatico a Chioggia.

Nel 2010 Accoglienza Nave Vespucci presso il porto di Chioggia in occasione di Ottobre Blu 2010 Scuola Navale Militare F. Morosini finanziando e realizzando una crociera per alcuni allievi nel 2011 Partecipato al concorso "La Memoria dei Porti del Mediterraneo" Marsiglia 2013 sostenendo il porto di pesca di Chioggia citta dove abbiamo la nostra sede e classificati secondi tra i contendenti. Organizzato per 13 anni il "Raduno de i Venturieri" e relativo Seminario sulle barche d'epoca con esperti provenienti da tutta Europa.

 

Programma preliminare XIV° Raduno I VENTURIERI 2018

Venerdi 25 maggio

In mattinata preparazione delle barche.

Per il gruppo proveniente da Sud con partenza da Chioggia incontro ed ormeggio alle banchine di darsena "San Felice" Chioggia.

Ore 14.00 Briefing per le istruzioni sul percorso.

Ore 14.30 Partenza della veleggiata non competitiva.

Ormeggio all’ancora a Poveglia. Cena con le cambuse di bordo. Notte alla fonda.

Per il gruppo proveniente da Nord ritrovo a sera in Località Treporti. Ormeggio all’ancora.

Cena con le cambuse di bordo. Notte alla fonda.

Sabato 26 maggio

Ore 10.30 Concentrazione al “SANTELENA MARINA IN VENICE”.

Registrazione barche partecipanti e consegna agli equipaggi delle sacche con i gadget dei nostri sponsor.

Ore 11.30 Apertura Raduno, a seguire rinfresco offerto da I Venturieri.

Ore 16.30 Apertura Convegno in ricordo di Gian Marco Borea d’Olmo, in occasione del 30° anniversario dalla fondazione de I Venturieri.

Ore 20.00 Cena al buffet del marina.

Domenica 27 maggio

Ore 10.30 Brunch di arrivederci in banchina con le cambuse di bordo.

Ore 14.30 Partenza delle barche e chiusura del Raduno.

 

Il fondatore Gian Marco Borea d’Olmo

Nato a Roma il 20 Maggio 1921. Prime esperienze di vela, da ragazzo. Brevettato Pilota d'aereo civile prima della guerra. Allievo Pilota Militare, indi Ufficiale della Reale Aeronautica. Dall'8 settembre 1943 al giugno 1944 nella Resistenza con i gruppi clandestini della R. Aeronautica. Dal giugno 1944 reintegrato con i reparti dell'Aeronautica del Sud, immessi nella B.A.E. alleata (Balcan Air Force) in Puglia. Lasciata l'Aeronautica e rientrato al proprio domicilio a Sanremo, arma alcuni gozzi per la pesca. Nel 1956 inizia la sua attivià nel campo della nautica, è dirigente del locale circolo velico "Compagnia della Vela Sanremo", divenuto in seguito "Yacht Club Sanremo". Organizza molte regate, sia di derive che di barche maggiori, fra cui la più importante regata d'alto mare detta della "Giraglia". In tutti questi anni compie numerose crociere su diverse imbarcazioni, fra cui una traversata atlantica fino alle Antille, con susseguenti navigazioni nel Mar dei Caraibi (1961). Rientrato in Italia, acquista il cutter, poi trasformato in ketch, Vistona (1967), con cui effettua attività di charter in Tirreno, Mar Ligure, ed Adriatico (Dalmazia). Nel 1970, con il Vistona, inizia la prima attività di crociere-scuola, con navigazioni in Adriatico, Egeo e Turchia. Fondava nel 1973 il primo nucleo della Associazione C.V.A. (Centro Velico d'Altura), cui aderiscono altre imbarcazioni e skipper. L’attività si allarga ad altre zone, che coprono tutto il Mediterraneo, l'Atlantico e i Caraibi. Nel 1979 partecipa alla grande regata "Triangolo Atlantico", classificandosi nella terza tappa fra i primi, malgrado l'imbarcazione non fosse specificamente da regata; aveva infatti un equipaggio di cinque allievi della scuola vela oltre a due istruttori. Pubblica periodicamente articoli su riviste del settore. Per divergenze di impostazione programmatica, si stacca da questa organizzazione per fondare nel 1988 con alcuni allievi quella de I Venturieri, di cui rafforza lo spirito particolare ed originale sia di scuola vela, sia di attività culturali, ampliandole con nuove iniziative compresi restauri di imbarcazioni d'epoca, collaborazioni con enti scientifici ed Università tese alla tutela del Mediterraneo...

Gian Marco ci ha lasciato il 13 Dicembre 1999.