Gita a La Spezia

Gita a La Spezia

Stampa

Lerici e Portovenere

GITA CULTURALE NEL GOLFO DEI POETI 2-3 Marzo 2013

Due belle giornate primaverili hanno accompagnato la nostra uscita a La Spezia nel Golfo dei Poeti, il sito che ha fatto innamorare gli inquieti poeti romantici dell’800.Ci siamo trovati sabato mattina a Porto Venere, caratteristico borgo storico con belle case colorate.Abbiamo visitato la Chiesa di S. Pietro, posta a strapiombo sul mare di fronte all’isola Palmaria. La chiesa è una delle costruzioni esemplari dell’architettura gotico genovese, con all’interno l’antico nucleo romanico. Abbiamo poi passeggiato sul lungomare, attraverso i caratteristici caruggi e dopo uno spuntino in una tipica focacceria ci siamo diretti alle Grazie, distante due km, per la visita guidata al famoso Cantiere Valdettaro, che ci ha accolto con molto piacere e disponibilità.

Qui, divisi in gruppi siamo saliti sui ponteggi e siamo entrati in una barca di Sangermani, per vedere da vicino le opere di restauro in corso, discutendo con il capo-cantiere sulle tecniche adottate.Nelle vicinanze, alle banchine erano ormeggiate prestigiose imbarcazioni e splendide barche d’epoca in un quadro d’insieme veramente idilliaco. Dopo la visita al cantiere ci siamo immessi nel traffico di La Spezia reso caotico dalla fine della partita di calcio (derby con il Livorno), per la visita al Museo Tecnico Navale della Marina Militare, aperto appositamente per noi, perché sono in corso dei restauri.Nel museo sono esposti cimeli come, polene, medaglie, bandiere, modellini, armi, attrezzature ed armi subacquee che documentano l’evoluzione tecnica della costruzione delle navi nella guerra marittima.Dopo la visita ci siamo diretti a S. Terenzo, vicino Lerici, dove era prenotato l’Hotel Nettuno per la cena ed il pernottamento. Ottima la cena a base di pesce e piatti tipici genovesi.Domenica mattina, con un tempo stupendo, abbiamo raggiunto l’antico borgo di Lerici con una bella passeggiata sul lungomare. Attraverso strette viuzze siamo saliti al grandioso Castello medievale pisano, dal quale si gode una splendida vista su Lerici e gran parte del Golfo dei Poeti.Abbiamo poi raggiunto la cittadina di Sarzana con un bel centro storico e dopo un pranzo veloce ci siamo salutati con un arrivederci alla prossima uscita e dopo avere tutti firmato, su invito di Michele, una pergamena ricordo (una tovaglietta della trattoria).

(guarda la galleria fotografica)